Canapa – Made by canapa italiana – Secondo appuntamento Secondo Salone Internazionale della Canapa - SIC

Il “fatto di canapa” è il business dell’attualità. Biscotti, vestiti, birre, integratori per animali, mattoni.  I numeri non mentono: dai 30 ettari coltivati in Italia, nel 2009, si è passati a 400, in soli cinque anni. La stima per il  2018 è di circa 4000. Questo grazie anche alla circolare dal ministero dell’Agricoltura, che a maggio scorso ha annunciato: produrre e vendere l’erba legale è possibile.

L’oro verde – il green gold – ha conquistato il mondo e l’Italia. Prima su tutto Milano, che ancora una volta si dimostra una delle più importanti metropoli economiche d’Europa. La capitale meneghina ospita la seconda edizione del Salone Internazionale della Canapa, con il patrocinio del Comune di Milano. Dal 28 al 30 settembre, presso l’Officina Ventura (Via Ventura, 14), dalle ore 10h alle 21h.

L’evento, il primo dell’anno dopo la raccolta di canapa, ha quintuplicato il suo spazio e raddoppiato il numero di espositori italiani e europei divisi in tre zone: industriale, alimentare e grow. In ogni settore il visitatore si sorprenderà con il meglio che il mondo della canapa possa offrire. “L’edizione 2017 ha raccolto oltre cinquanta espositori distribuiti in 1006 metri quadrati, in Via Tortona.

Per quest’anno, ci sono 120 aziende e lo spazio della fiera è di 4500 metri quadri”, sottolinea Giuseppe Caruso, organizzatore dell’evento, che ipotizza un pubblico di 20 mila persone, 12 mila in più della scorsa edizione.

Tessuti, edilizia, cosmetici e il settore della plastica si concentrano nella zona industriale dove gli espositori porteranno i loro prodotti e progetti. Il cibo ha un’area dedicata dove si può assaggiare di tutto, dal pane alla pasta, dalla birra al vino, dal caffè al gelato e i dolciumi vari. Energia pura, 100% canapa.

Guadagna ancora più terreno la zona grow, il meglio della proposta legale in ambito ludico-ricreativo con i prodotti per la coltivazione indoor e le marche della cannabis light italiana ed internazionale. Per la Coldiretti (Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti) “sono centinaia le nuove aziende agricole che hanno avviato nel 2018 la coltivazione di canapa”. 

In 13 anni, il numero dei growshop italiani è triplicato, si è passati dai 100 store del 2005 agli oltre 300 di oggi, un numero che continua ad aumentare ogni mese. Il giro d’affari della “marijuana legale” ha un potenziale stimato in oltre 40 milioni di euro, dice la Coldiretti.

I bambini possono divertirsi nell’area giochi e intrattenimenti all’interno della fiera. Gli amanti della gastronomia hanno l’opportunità di partecipare a show-cooking e perfino ad un concorso di birra alla canapa. E non solo: c’è anche il FuoriSalone Canapa 2018 in diverse zone della città: presso locali, ristoranti e negozi milanesi, si può degustare prodotti e ricette a base di canapa.

Il Salone della Canapa è realizzato con il contributo di Legal Weed (Main Sponsor), Mary Moonlight, Grow Yard, The Secret Pot (Sponsor Premium), Mr.Green CBD, Ziggi, Green Utopia (Sponsor Silver) e Milano CBD, Sweet Dreams e Hells Weed. Per il settore alimentare si conta sulla sponsorizzazione di Molis Hemp e Perlecò Gelati.

L’evento ha tra i media partners BeLeaf Magazine, MJPassion, Soft Secrets e Radio Millennium, e ha il sostegno del Museo della Canapa. Gi sponsor tecnici sono: The Room, Charlotte’s Web by The Stanley Brother’s, Kanesis, Canapa Cruda, Florian Florian, Colos, Scuola Canapa, Canapa della Salute e Ton Gruppe.

Ingresso: Intero: 8 euro; 2 giorni: 14 euro; 3 giorni: 20 euro.
http://www. salonecanapa.it 

Translate »