Pan di Spagna

La cosa fondamentale, per una buona riuscita di questo dolce è la lavorazione di uova e zucchero che se fatta bene e fino in fondo darà al pan di Spagna la sua caratteristica sofficità e spugnosità anche senza l’utilizzo di lievito. Uova e zucchero devono essere montati per un tempo piuttosto lungo finché il composto non sia diventato ben spumoso e di colore giallo paglierino o quasi bianco e facendo cadere un po’ di impasto a filo dalla frusta dello sbattitore, questo non affonda immediatamente ma resta sulla superficie del composto come un disegno. Se questo non avviene, vuol dire che le uova non sono ancora ben montate e occorre continuare la lavorazione. Il montarsi delle uova viene favorito dall’aggiunta di sale, che creando un ambiente alcalino, crea le condizioni ideali allo scopo.

Ultima criticità, e’ l’aggiunta della farina che deve essere fatta scendere da un setaccio in modo da sciogliere i grumi eventualmente presenti nella farina, aggiungerla con molta delicatezza al composto montato poi mescolate con un cucchiaio di legno con un movimento dal basso verso l’alto in modo molto delicato, stando bene attenti a non smontare l’impasto.
Infornare in forno ben caldo 160 – 180 gradi, per 35-45 min. controllare come al solito con uno stuzzicadenti o uno spaghetto. Evitare di aprire il forno entro i primi 30 min. altrimenti si sgonfierà inesorabilmente.
Lasciate nel forno spento una decina di minuti in modo che possa raffreddarsi gradatamente. Trascorso questo tempo, toglierla dallo stampo e fare raffreddare, potrà essere mantenuto in luogo fresco ed asciutto per molti giorni e poi utilizzarlo come base per le vostre torte.

Ingredienti:

  • 6 uova
  • 180 gr. di zucchero
  • 150 gr. farina

 

 

Come variante si potrà sostituire la metà di farina con altrettanta fecola di patate.

Lascia un commento

Translate »