VITIGNOITALIA 2017 – LA PRIMA EDIZIONE DEL NAPOLI WINE CHALLENGE

Castel dell'Ovo

UN CONCORSO ENOLOGICO DIVERSO DAGLI ALTRI
IN UNA TRE GIORNI CHE VEDRÀ INOLTRE LA PARTECIPAZIONE
DI BUYERS INTERNAZIONALI PROVENIENTI DA 17 PAESI

Wine Challenge al Vitignoitalia 2017

Si avvicina la data di inizio della XIII edizione di Vitignoitalia, il Salone dei Vini e dei Territori Vitivinicoli Italiani, in programma a Napoli da domenica 21 a martedì 23 maggio, manifestazione di riferimento nell’ambito degli eventi legati al mondo del vino.
Tre giorni, con un fitto programma di incontri, degustazioni, presentazioni e workshop. Oltre 200 le aziende presenti, provenienti dai più interessanti territori vitivinicoli nazionali. Circa 1.000 etichette in assaggio per i visitatori che affolleranno i bellissimi spazi di Castel dell’Ovo, uno dei più importanti monumenti italiani, autentico simbolo della città.
Un appuntamento imperdibile per i winelover che quest’anno si arricchisce di un’importante novità, rappresentata dalla prima edizione del “Napoli Wine Challenge”, un concorso enologico che, per le sue caratteristiche, si differenzia da tutti gli altri. Intanto per la composizione della giuria, costituita da critici, buyer e giornalisti, un melting pot in grado di esprimere le diverse sensibilità degustative oggi in campo e quindi in grado di rispecchiare in modo completo i gusti del pubblico dei consumatori. Quindi il fatto che i premi vengono ridotti drasticamente: non la solita pletora di riconoscimenti e attestati ma soltanto 5 premi, uno per ogni categoria in concorso (Rossi, Bianchi, Rosati, Spumanti, Vini Dolci). E infine il fatto che, dopo la prima fase eliminatoria, condotta rigorosamente alla cieca, la finalissima sarà in diretta streaming, in una sorta di glasnost enologica senza precedenti.
“L’obiettivo – spiega Luciano Pignataro, responsabile del progetto – aldilà di testare un format assolutamente innovativo sia per le caratteristiche della giuria che per la trasparenza legata alla diretta, è quello di dare valore a un concorso che è sempre passato in secondo piano rispetto all’evento che lo contiene, un po’ come succede anche in altri casi.

Translate »