4 Marzo 2024

La Grande Cucina

News dal mondo della cucina, le storie, gli Chef.

Tenuta San Guido – Sassicaia – La storia, l’evoluzione

Sassicaia 2020

Il Sassicaia è più di un vino: è una leggenda, una storia d’amore per la terra e un simbolo di eccellenza vinicola. Prodotto nell’incantevole Tenuta San Guido in Toscana, questo vino ha ridefinito il concetto di “Super Tuscan” e ha posto l’Italia sotto i riflettori del panorama vinicolo mondiale. Immergiamoci nel mondo del Sassicaia, esplorando la sua storia, le sue caratteristiche e la sua indiscutibile evoluzione.

Le Radici: Tenuta San Guido e la Nascita di una Leggenda

La storia del Sassicaia inizia con il marchese Mario Incisa della Rocchetta, che nel periodo post-bellico sognava di produrre un vino simile ai grandi Bordeaux che aveva assaporato durante gli studi in Francia. Così, decise di piantare vitigni Cabernet nella sua Tenuta San Guido, in una zona della Maremma toscana nota come “Sassicaia”, che significa “terreno sassoso”.

Gli Anni di Formazione: Dagli Esperimenti alla Rivelazione

Per molto tempo, il vino prodotto fu destinato esclusivamente al consumo familiare. Fu solo negli anni ’60, con l’intervento dell’enologo Giacomo Tachis, che il Sassicaia iniziò a essere riconosciuto per il suo potenziale straordinario. Il 1968 segnò l’uscita del primo Sassicaia destinato al mercato, dando inizio a un’era di riconoscimenti e successi.

L’Emergere del “Super Tuscan” e la Rivoluzione Vinicola

Prima dell’avvento del Sassicaia, i vini toscani erano principalmente basati sul Sangiovese. L’introduzione di un vino principalmente Cabernet in Toscana fu rivoluzionaria. Sebbene inizialmente non fosse riconosciuto dalla denominazione DOC, il Sassicaia divenne presto sinonimo di “Super Tuscan”, un termine utilizzato per descrivere vini toscani di alta qualità prodotti al di fuori delle tradizionali regolamentazioni.

Premi e Riconoscimenti: La Consacrazione sul Palcoscenico Mondiale

Il 1985 fu un anno cruciale per il Sassicaia. La rivista “Decanter” lo definì come “il miglior vino del mondo”, catapultando il Sassicaia e la Tenuta San Guido in una dimensione internazionale. Da allora, il vino ha ricevuto innumerevoli premi e riconoscimenti, consolidando la sua reputazione come uno dei migliori vini rossi al mondo.

Il Sassicaia Oggi: Tradizione e Innovazione

Guidato dalla famiglia Incisa della Rocchetta e dalla visione dell’enologo Sebastiano Rosa, il Sassicaia continua a brillare come una gemma nel mondo vinicolo. Le tecniche di vinificazione sono evolute, combinando innovazione e rispetto per la tradizione, garantendo che ogni annata di Sassicaia sia un riflesso fedele del suo storico terroir.

Conclusione

Il Sassicaia non è solo un vino, ma un patrimonio culturale dell’Italia. Ha ridefinito i confini del vino toscano e ha aperto la strada a una nuova generazione di vini “Super Tuscan”. La sua storia è una testimonianza dell’importanza della passione, della visione e dell’attenzione al dettaglio nel mondo del vino.